Da sempre, la comunicazione efficace via radio o TV è caratterizzata dai jingle pubblicitari. Vale a dire dei motivi musicali caratterizzati dalla presenza della voce umana che accompagnano un prodotto o un servizio che si vuole spingere su determinati canali. E ti sarà capitato, a distanza di anni, di ricordare solo quella semplice ma efficace emanazione del brand. Non è assurdo, anzi.

È normale ricordarsi di un jingle musicale perché in realtà questo è il suo compito: essere memorabile nel tempo. Chi si trova dall’altra parte, ovvero l’azienda che deve realizzare una pubblicità efficace, ha una missione diversa: fare in modo che si possano gestire delle esperienze virtuose per la propria campagna di promozione. Da dove iniziare quest’avventura?

Cos’è un jingle pubblicitario, una definizione

Un jingle pubblicitario – dall’inglese tintinnio – è una breve composizione musicale, orecchiabile e accompagnata da una parte vocale – utilizzata nelle pubblicità per promuovere un prodotto, un servizio o un’azienda. Lo scopo fondamentale di questo micro-contenuto audio è catturare l’attenzione, rendere riconoscibile l’advertising e rimanere impressi nella memoria dell’acquirente.

Questi jingle sono pensati per rendere memorabili gli spot e catturare l’attenzione del target di riferimento. Possono essere cantati da voci professionali o essere completamente strumentali. Ovvero realizzati solo da musiche e ritmiche, senza la presenza di cantato umano.

Da leggere: tutorial per fidelizzare i clienti

A cosa serve il jingle negli spot pubblicitari?

Lo scopo fondamentale di questo elemento caratteristico della pubblicità radiofonica, televisiva e, più in generale, legata ai mezzi audiovisivi online e offline: la riconoscibilità. Nel momento in cui sento una melodia musicale nota ho ben presente che parliamo di quel prodotto o servizio.

Una melodia di successo per il tuo spot può creare una forte associazione tra il brand e il jingle, rendendo più facile ottenere una connessione virtuosa quando arriva il momento di prendere delle decisioni di acquisto. Poi c’è da considerare due aspetti fondamentali del jingle:

  • Diversificazione.
  • Fidelizzazione.

Una musica ben realizzata, orecchiabile e strutturata nel modo giusto, permette di fare una differenza netta tra la tua brand identity e quella dei competitor. Puoi creare una personalità unica e un posizionamento per la tua attività, rendendola riconoscibile. E quindi adatta a un percorso di fidelizzazione: quante volte acquisti un prodotto solo perché quella musica ti ricorda qualcosa di sedimentato nel tempo? La presenza di un jingle pubblicitario può essere una scelta vincente.

I possibili punti deboli della musica ADV

Non sempre il lavoro svolto dal jingle musicale è adatto e utile alla tua necessità. Ad esempio, questo tipo di contenuto rischia di essere inadeguato a prodotti o servizi in continua evoluzione, in un mercato che cambia continuamente. Il jingle è sedimentato nel tempo ma rischia di diventare una catena ai piedi di chi ha bisogno di velocità e mobilità in termini di brand identity.

Esempi di jingle famosi.

Pensa alle possibili evoluzioni dei gusti e delle abitudini dei clienti: il motivetto musicale è sempre lo stesso ma cambiano le persone. A questo punto diventa fondamentale un rebranding con tutti i rischi del caso. Inoltre bisogna sempre valutare con estrema attenzione l’impatto culturale che può avere un jingle sulla popolazione di riferimento. Non sempre i riferimenti culturali sono simili

E alcuni aspetti possono essere interpretati in modo differente. Tutto questo senza considerare uno dei problemi principali dei jingle pubblicitari: le persone amano la musica, la ricordano.

Ma non la associano al brand. Per questo bisogna studiare con estrema attenzione le tecniche per realizzare jingle pubblicitari. Ma anche per diffonderli nel miglior modo nelle radio in store.

Quali sono gli elementi decisivi nello spot?

Quando decidi di realizzare un jingle pubblicitario devi prendere in considerazione alcuni elementi decisivi. Come, ad esempio, la melodia musicale che deve essere unica, orecchiabile.

Poi si deve realizzare lo slogan come accade con i jingle famosi. Quando prendi in esame questi elementi devi considerare l’integrazione come il brand (devono rappresentare la marca) e allineare il tone of voice al target. Inoltre devo considerare la lunghezza del jingle, i migliori esempi ci suggeriscono che bastano pochi secondi per rimanere impressi nella mente del pubblico.

Da leggere: come aumentare lo scontrino medio dei tuoi clienti

Come utilizzare questo jingle?

Con una radio personalizzata per il tuo negozio, per la tua palestra, per qualsiasi spazio fisico che vuole essere anche un luogo nel quale puoi intrattenere i tuoi clienti. Crea una selezione di musica e programmi per creare uno spazio accogliente nel quale far passare anche i tuoi jingle migliori.

Whatsapp
Invia